• In Evidenza,  interviste,  Nuova Antologia

    Jacopo Capanna: Per il cinema ho fatto follie

    L’arte cinematografica lo ha divertito, sfidato, soprattutto appassionato. Quasi amoroso il sentimento che Jacopo, Capanna produttore e distributore pionieristico nella storia del nostro paese, nutre verso il cinema e che affonda le radici in un’infanzia da sogno, mentre cresceva circondato da divi del cinema dei primi anni ’70, registi di fama mondiale, sceneggiatori, costumisti, a tu per tu con i figli coetanei di Marcello e Suso D’Amico. Livornese di nascita, il giovane Jacopo  trascorre le sue estati  nellav di famiglia di Castiglioncello, che tutt’oggi per lui conserva il sapore dolce della terra madre, pregna di linfa e vitale energia, come la Tara delle magiche immagini di Via col vento. Una…

  • Nuova Antologia

    Orietta Malvisi: Pragmatismo e Spiritualità

    È una storia di spirito, cuore, passione. Ma anche di pragmatismo ed estrema razionalità quella scritta a sei mani – e per tre generazioni – dalle donne della famiglia Malvisi. Madri, mogli, grandi lavoratrici con un dono prezioso che passa dall’una all’altra come una segreta eredità: la medianità. A raccontare una trama autobiografica e intergenerazionale, tessuta con il mistico fil rouge della scrittura automatica, è l’imprenditrice Orietta Malvisi Moretti, già giornalista freelance per le maggiori testate Rizzoli, nel romanzo dal titolo Angeli di seconda categoria (GSE Editore). «Volevo raccontare una storia distante dalla nevrosi della contemporaneità in cui viviamo, che assale e assuefà tutti quanti – commenta l’autrice –. Volevo…

  • Nuova Antologia

    Simone Lenzi: L’Algoritmo Della Consolazione

    Leggendo In esilio. Se non ti ci mandano vacci da solo (Rizzoli Editore), la prima curiosità che potrebbe stuzzicare il lettore è cosa intenda Simone Lenzi con il termine “Algoritmo della consolazione”. «È la piccola porzione di mondo in cui gli altri ci somigliano – spiega, commentando l’attuale tendenza a raggrupparci in sotto insiemi sempre più elettivi –. È l’algoritmo che regola l’illusione di avere intorno un mondo che ti capisce sul serio, perché la pensa fondamentalmente nel tuo stesso modo. In realtà, però, non è altro che uno strumento nato dalla retorica della moltiplicazione delle conoscenze e delle esperienze, che come unico risultato porta alla chiusura dell’essere umano in spazi…